Prof. Fabio Santanelli di Pompeo

Areola e Capezzolo

ricostruzione del seno

Che cos'è

È il completamento di un iter ricostruttivo necessario a completare una guarigione integrata. In alcune circostanze è possibile ricostruire il neocapezzolo durante lo stesso intervento di ricostruzione mammaria, quando però per la ricostruzione del seno si utilizzano i tessuti autologhi o tecniche miste (Lembo Gran Dorsale con protesi), conseguendo ottimi risultati. Questa strategia, che consente talvolta di ridurre tutto l’iter chirurgico (mastectomia, ricostruzione del seno, adeguamento della mammella controlaterale e ricostruzione del capezzolo) ad un tempo unico, può essere adottata quando le tecniche di mastectomia con risparmio della cute consentono di prevedere la posizione finale del neocapezzolo.

Ricostruzione del capezzolo

Può esser eseguita in contemporanea con la ricostruzione mammaria o in differita con un rapido intervento della durata di circa 20 minuti, talvolta in sola anestesia locale ed in regime ambulatoriale.

A nostro avviso rappresenta il giusto completamento di una ricostruzione del seno che abbia avuto successo. Nella nostra esperienza viene richiesto dal 99% delle nostre pazienti, per la necessità di specchiarsi a seno scoperto e sentirsi completamente restituite ad una vita normale e per consentire di vestire camicie leggere o costumi da bagno, durante l’estate, senza farne trasparire la mancanza.

Ricostruzione dell'areola

Talvolta conviene ritoccare anche il colore dell’areola controlaterale per ottenere una maggiore uniformità di colore tra i due lati.

Che cos'è

È il completamento di un iter ricostruttivo necessario a completare una guarigione integrata. In alcune circostanze è possibile ricostruire il neocapezzolo durante lo stesso intervento di ricostruzione mammaria, quando però per la ricostruzione del seno si utilizzano i tessuti autologhi o tecniche miste (Lembo Gran Dorsale con protesi), conseguendo ottimi risultati. Questa strategia, che consente talvolta di ridurre tutto l’iter chirurgico (mastectomia, ricostruzione del seno, adeguamento della mammella controlaterale e ricostruzione del capezzolo) ad un tempo unico, può essere adottata quando le tecniche di mastectomia con risparmio della cute consentono di prevedere la posizione finale del neocapezzolo.

Ricostruzione del capezzolo

Può esser eseguita in contemporanea con la ricostruzione mammaria o in differita con un rapido intervento della durata di circa 20 minuti, talvolta in sola anestesia locale ed in regime ambulatoriale.

A nostro avviso rappresenta il giusto completamento di una ricostruzione del seno che abbia avuto successo. Nella nostra esperienza viene richiesto dal 99% delle nostre pazienti, per la necessità di specchiarsi a seno scoperto e sentirsi completamente restituite ad una vita normale e per consentire di vestire camicie leggere o costumi da bagno, durante l’estate, senza farne trasparire la mancanza.

Ricostruzione dell'areola

Talvolta conviene ritoccare anche il colore dell’areola controlaterale per ottenere una maggiore uniformità di colore tra i due lati.

Copyright © 2021 Prof. Fabio Santanelli di Pompeo | Web Design & Maintenance – MarketLink

Healing is a process that can be considered complete when, finally, you might recognize yourself into your own body, despite unavoidable changes...

In the last decades Plastic Surgery, has become part of the oncologic treatment protocol, as the importance of the reconstructive stage following resection of a diseased body part has been universally recognized. Concerning breast tumor, most advanced hospitals set up a “Breast Unit”, multidisciplinary functional unit composed by different specialists who cooperate to offer to the patient the best opportunity available from medical science, to contrast tumor disease and return to normal life.

There are several breast reconstructive procedures, even though expander and prosthesis is the most known. This web-site is dedicated to women undergoing mastectomy and willing to know all reconstructive opportunities. Main goal is to present “autologous” procedures using live tissues from the patient itself as a sort of “auto-transplant”. Advances in vascular microsurgery and in peri-operative patient care have allowed for outstanding steps forward to restore the female body image.

Once all aspects have been taken into proper consideration, a woman should be assisted during choice with broad information, evaluating pro and cons among any surgical procedure, so she can decide what is best for her.